Azioni Netflix (NFLX): Prezzo e Quotazioni in tempo reale

Ecco quotazione e prezzo in tempo reale delle azioni Netflix (NASDAQ: NFLX):

[historical_prices symbol=”NFLX” option=”Table historical price full”]

Netflix Profilo Aziendale

Descrizione del Business

Il business principale di Netflix è il servizio di streaming video on demand disponibile in quasi tutti i Paesi del mondo, esclusa la Cina. Netflix offre contenuti video digitali originali e di terze parti a PC, smart TV  e dispositivi elettronici come tablet, console per videogiochi, Apple TV, Roku e Chromecast. Nel 2011, Netflix ha introdotto, esclusivamente negli Stati Uniti, l’abbonamento Netflix per noleggiare DVD ed ha dunque separato l’abbonamento combinato streaming + DVD. 

Contatti

100 Winchester Circle
Los Gatos, CA, 95032
T +1 408 540-3700
www.netflix.com

Settore

Servizi di comunicazione

Industria

Intrattenimento

Tipologia di azioni

Azioni growth

Come comprare azioni Netflix

Per acquistare azioni Netflix è necessario:

  1. Registrarsi ad un broker online regolamentato
  2. Fare eventualmente pratica con l’account Demo del broker
  3. Depositare denaro sul proprio conto di trading
  4. Cercare le azioni Netflix nella barra di ricerca
  5. Scegliere quanto investirci ed impostare eventuali stop loss, take profit, ecc.
  6. Convalidare l’operazione d’acquisto

Dei broker qui in tabella eToroXTBMarkets.com e Libertex consentono l’acquisto di azioni reali, tutti gli altri consentono l’investimento nel CFD delle azioni Netflix. Con eToro e XTB potrete comprare azioni Netflix con il 0% di commissioni sulla negoziazione e su eToro troverete anche le azioni Netflix frazionate.

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Azione Gratuita
  • Corso Gratis
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: capex
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Formazione gratuita
  • Trading Central gratis
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    68,79% dei conti CFD al dettaglio perde denaro.
    Piattaforma: fineco
    Deposito Minimo: 1€
    Licenza: Cysec
  • Piattaforma italiana
  • Formazione gratuita
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: markets
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Trend dei Traders
  • Sicura e affidabile
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: avatrade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Copy trading
  • Attivo dal 2006
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Specialista a disposizione
  • Metatrader 4
  • REGISTRATI
    1star 1star 1star 1star 1star
    74.90% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro

    Netflix Dati Finanziari Rilevanti

    Ecco, quindi, i principali dati finanziari del gruppo Netflix, inerenti ai suoi numeri ed al suo management.

    Principali Azionisti

    Ecco il grafico dettagliato con i principali azionisti dell’ecosistema Netflix.

    [institutional_holders symbol=”NFLX” option=”Institutional Holders”]

    Management

    Di seguito, il management del gruppo, con il board e le sue personalità amministrative.

    [key_executive symbol=”NFLX” option=”Key Executives”]

    Dati Finanziari

    Non meno importanti sono i numeri e gli indicatori finanziari di Netflix, con informazioni ed i dati più interessanti.

    [finantial_ratios symbol=”NFLX” option=”Finantial Ratios”]

    Indicatori di Borsa

    Si tratta dei principali dati aziendali del gruppo Netflix, con indicatori economici utili a comprendere le performance della multinazionale.

    [key_metrics symbol=”NFLX” option=”Key Metrics”]

    Dividendo

    Tornando a parlare dell’azienda, la domanda più frequente in merito al titolo è: le azioni Netflix distribuiscono dividendi? Questo perché è molto comune tra le big company, soprattutto quelle attive nel comparto tech, che le imprese decidano di non emettere dividendi per destinare le risorse ad attività di ricerca e sviluppo di nuovi prodotti. Tutto ciò con una lunga visione e con il fine di non perdere quote di mercato rispetto ai competitors. Come per le altre FAANG (MetaAmazonApple – Netflix – Alphabet), anche Netflix ha deciso di non destinare dividendi a chi detiene azioni della compagnia.

    Azioni Netflix: Previsioni

    Le azioni Netflix sono state in fortissima crescita dal 2013 al 2021, specialmente in corrispondenza della pandemia Covid-19. Nel 2021 hanno subito invece un forte crollo dovuto all’uscita dalla pandemia ed al forte aumento della concorrenza.  Nonostante la leadership di Netflix, il mondo dello streaming video è sempre più competitivo e saturo.

    Ecco un rating degli analisti:

    [table_rating symbol=”NFLX” option=”Table Rating”]

    Netflix Storia

    Nata nel 1997, per mano di Reed Hastings e Marc Randolph, Netflix è una delle maggiori compagnie di intrattenimento, nonché distributore online di contenuti a pagamento.

    FONDAZIONE: 1997 – SCOTTS VALLEY, CALIFORNIA
    SEDE PRINCIPALE: LOS GATOS – CALIFORNIA
    CEO: REED HASTINGS
    SLOGAN: SEE WHAT’S NEXT

    La società prende forma a seguito di un’exit da 700 milioni di dollari per la società di Hastings e, dapprima attiva come attività di vendita e noleggio DVD, offre agli utenti la possibilità di acquistare online i prodotti online e riceverli a domicilio. Realizzate le ampie potenzialità del mercato dello streaming e dell’on demand, nel 2008 gli stessi fondatori attivano un servizio su abbonamento per la fruizione dei contenuti online.

    Tale modello sarà ben presto un successo di pubblico e di mercato e diverrà core business ed attività principale dell’azienda, la quale farà del modello di business la sua fortuna ed opererà con la mission di innovare il mercato dell’intrattenimento, allora dominato da leader degli acquisti a noleggio Blockbuster.

    Nata, quindi, nel 1998 con 30 dipendenti e soli 925 DVD disponibili, l’azienda vede una crescita esponenziale a partire dall’adozione del suo nuovo modello digitale, con il quale percorre diverse tappe di successo, tra cui:

    • Nel 2010 espande la propria offerta in Sudamerica ed Europa ed avvia produzioni originali Netflix
    • Nel 2014 supera i 50 milioni di abbonati, di cui 35 milioni collocali negli Stati Uniti
    • Nell’anno 2016 rende accessibile lo streaming in oltre 190 paesi e raggiunge 74 milioni di clienti
    • A fine 2016 conta 93.8 milioni di abbonati con 8.3 miliardi di dollari di ricavi ed utili per 188 milioni
    • Nel 2020 raggiunge i 182 milioni di utenti attivi
    • Nel 2022 Netflix acquisisce Next Game per aumentare la diversificazione a causa dell’aumento di complessità all’interno del settore

    Attiva in un segmento altamente competitivo, la società è costantemente impegnata nell’erogazione di contenuti altamente qualitativi e nel mantenere un’alta esperienza d’utilizzo della piattaforma, valori che, ad oggi, hanno condotto Netflix ad una capitalizzazione che supera i 150 miliardi di dollari.

    Netflix Modello di Business

    Nata come semplice compagnia di noleggio DVD e videogiochi, dunque, Netflix vede bene presto una digitalizzazione del processi che le permetterà di attivare un servizio di e-commerce dei suoi prodotti. Con una visione ampia e chiara, il Ceo Reed Hasting ambiva a rendere il servizio popolare ed accessibile al mondo intero.

    Con questi presupposti, l’azienda vede una seconda e decisiva variazione al proprio modello di distribuzione, nonché modello di business. Netflix, infatti, opera oggi con una strategia chiara ed intelligente: produrre assiduamente contenuti di valore e renderli disponibili su larga scala, attraverso un canone mensile. Il modello di subscription di Netflix, dunque, è articolato in un’offerta commerciale da 3 piani di abbonamento:

    • Base – €7,99
    • Standard – €12,90
    • Premium – €17,99

    Alla base di tale canoni vi è il cosiddetto Decoy Effect, un fenomeno di marketing adoperato con il fine di convogliare le preferenze verso l’abbonamento Standard, caratterizzato da un prezzo accessibile e da perfomance superiori rispetto a quelle basiche ma essenziali rispetto a quelle premium.

    Tutto ciò ha reso Netflix una delle migliori azioni Americane degli ultimi 20 anni.

    Netflix Partners & Competitors

    Quella di Netflix è una realtà estremamente dinamica ed a forte connotazione innovativa. Questo perché opera in un contesto assai rapido ed interattivo come quello digitale ed in un mercato molto competitivo come quello della distribuzione dei contenuti per l’intrattenimento.

    Al fine di mantenere alti standard qualitativi, raggiungere i propri obiettivi strategici ed emergere rispetto ai suoi concorrenti, dunque, Netflix Inc. tesse e coltiva relazioni commerciali con i più preparati attori del suo mercato, coinvolgendoli della produzione di film e telefilm e nella loro comunicazione.

    Andiamo ad approfondire partners e competitors della società di distribuzione.

    Partners

    Nell’ambito della produzione e della distribuzione dei propri contenuti, Netflix collabora con registi e case di produzione globali che, adeguandosi ai comportamenti attuali dell’utenza, implementano lo streaming nella distribuzione dei propri contenuti. Tra i principali partners tecnici della compagnia, infatti, emergono:

    • International Digital Centre, Inc. (IDC)
    • Juice Worldwide
    • Deluxe Entertainment Services Group – Los Angeles
    • Visual Data Media Services (Americas)
    • ZOO Digital
    • FOTOKEM

    In ottica di espansione e di una migliore distribuzione dei contenuti, invece, Netflix coinvolge molteplici dispositivi e piattaforme, avvalendosi del supporto di importanti compagnie del segmento, tra cui:

    Il tutto, con una struttura organizzativa molto ben collaudata ed una strategia aziendale chiara e moderna, finalizzata a raggiungere i vertici del mercato.

    Competitors

    Tra i concorrenti diretti di Netflix Inc. spiccano realtà internazionali che, con l’ascesa della tecnologia streaming e dell’on demand come modello di fruizione dei contenuti, hanno lanciato asset e prodotti interessanti.

    Tra le compagnie che oggi rappresentano un valido competitor di Netflix e detengono significative quote di mercato, emergono:

    • The Walt Disney Company (con Disney+)
    • Apple (con AppleTV+)
    • Amazon (con Prime Video)
    • WarnerMedia Entertainment (con HBO Max)
    • Hulu
    • Discovery
    • NBCUniversal (con Peacock TV)
    • Starz (con Starz Play)

    Ciò detto, la folta e strutturata concorrenza, non sembra ledere al gigante Netflix Inc. che, ad oggi, risulta essere attivo sugli hardware di 183 milioni di utenti.

    Conclusioni

    Nel corso dell’articolo abbiamo visto:

    • Il grafico in tempo reale delle azioni Netflix
    • Una panoramica societaria
    • Come comprare le azioni sui migliori broker azioni
    • I principali dati finanziari di Netflix
    • Le previsioni del titolo
    • Storia, modello di business, partners e competitors

    L’acquisto di azioni Netflix va valutato in relazione alle altre azioni presenti nel portafoglio. Potrebbe rivelarsi un buon titolo da aggiungere alla parte growth del portafoglio ma vanno ben valutati i rischi connessi all’elevata competitività del settore.

    FAQ

    Quando nasce Netflix Inc.?

    Netflix nasce nel 1997 per mano di Reed Hastings e Marc Randolph, inizialmente orientati a fondare un distributore di film e videogiochi a noleggio.

    Dove ha sede Netflix?

    L’azienda ha sede a Los Gatos, California (USA).

     

    [Totael: 0 Media: 0]
    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.